martedì, giugno 28, 2005

onirici deliri

http://citarsiaddosso.blogspot.com Posted by Hello


Ho creduto di viaggiare in questi giorni, ho fatto avanti e indietro, come un singhiozzo di sogni e realtà. Ho la malsana abitudine di prender dimora in quello strano spazio li…. quello liquido e sfumato tra la veglia e il sonno. Quel luogo in cui non si cresce, quello in cui i sorrisi negati altrove con un po di fortuna e del buon bourbon diventano abbracci da sciogliere nel pianto. Seduta accanto a me nel treno che viaggiava veloce c’era una suora che mandava sms polifonici a Dio che ovviamente non ha risposto perché come al solito (così dice lui) non aveva credito. Poi c’era un tizio rubizzo dall’accento Caucasico senza una scarpa tale Nikita Krusciov, cercava un mocassino perché a suo dire ogni volta che doveva parlare in pubblico ne perdeva una. Poi contavo le pecore dal finestrino cercando di agguantare uno scampolo di veglia, o almeno quel ricordo di sorriso che qua e la si affaccia e scompare come i sogni al mattino, niente da fare. La suora raccomandava a tutti di usare il profilattico, di andar piano in autostrada e di non seguire i saturi grassi in discoteca al sabato sera, poi mentre sgrana un rosario tira fuori un etilometro e ci soffia dentro mezzo litro di Gin sotto forma di respiro. Il controllore dalla faccia al contrario mi timbra il biglietto e mi fa notare che non è vidimato, ma visto che siamo in un carro bestiame mi grazia dalla sanzione pecuniaria e mi obbliga a cantare “E lucean le stelle” con accento Bretone. Mi ricordo di quella volta in cui fui multato perché camminavo ad un metro da terra dopo aver visto le sue labbra dire “ti amo” e la sua voce suonare “I love you Porgy”. Le fermate si accavallano come certi ricordi accantonati più per paura che per pigrizia, Collodi, Mompracem,Fantasilandia, Il paese dei balocchi dove sale un asino dalla risata greve e nervosa, ma provvisto di abbonamento. Scendo a Capalbio Scalo non prima di aver dato il mio numero alla suora 328.3869253. Con la schiena ed il respiro sulla sabbia che lascio correre nel pugno come una clessidra, Guardo in alto oltre gli ombrelloni che galleggiano sulla spiaggia e vedo un piccolo aereo con uno striscione che recita “chi dorme non piglia pesci, a meno che non ci si addormenti con una canna da pesca in mano. Mobilificio Pedrazzi” dormo. Dormo ancora e sogno un bellissimo bambino sdraiato sulla mia pancia che dorme beato mentre io glia accarezzo la morbida peluria che ha sulla testa e lo bacio piano per non svegliarlo , mi accorgo così che il tempo ha vinto, anche stavolta……

Arriva un sms. E' la suora ..“sveglia…”

32 Comments:

Anonymous Tinapika said...

A leggerti fa fresco...

2:55 PM  
Anonymous quoyle said...

Mi son perso...

3:20 PM  
Blogger hobbs said...

@tinapika:...se serve a far scendere la tua febbre va bene..

@quoyle:...anche io...

3:23 PM  
Blogger gianniegianni said...

DLIN DLON.
Si avvertono i passeggeri che il treno FEurostar125 parte tra pochi minuti. Il treno non fa fermate intermedie tra Milano e Lecce. Si prega di allacciare le cinture e di non fumare, grazie.
Alla carrozza 5 proiezione di "La corazzata Potemkin" e alla 6 spettacolo hardcore con ragazze nude dal vivo in 3d se hai gli occhiali a raggiX. Serviamo cocteil a volontà, ma dato che le toelette sono tutte fuori uso, si pregano le signore di non bere. Gli uomini possono servirsi dei finestrini, meglio alle carrozze di coda, grazie.
Grazie per l'attenzione
DLIN DLON.
;o)

3:53 PM  
Blogger alpan said...

che bello hobbs..sai che questa vena un po' malinconica si sposa bene col tuo sarcasmo....
P.S.: se il commento viene visualizzato significa che son sveglio altrimenti fammi chiamare dalla suora...il mio numero ce l'hai....

4:24 PM  
Anonymous Vera said...

Ciao Hobbs!! Sono contenta di essere di nuovo qui in visita, perchè era da un po' di giorni che non commentavo da nessuno.....ho avuto molte altre cose da fare, non tutte interessanti ma....degne di lode. Tra queste cose c'è stato un mini viaggetto di divertimento. In treno c'era l'aria condizionata rotta e c'erano i finestrini blindati.....grondavo e non vedevo l'ora di terminare il viaggio, per fortuna breve. E' stato lì che ho visto la suora che mandava sms e anche te lì vicino e mi sono fatta quattro risate. Ehi, ma quel numero è il tuo???
Un saluto grande grande ed ancora un grazie per i sorrisi......
Vera

9:12 PM  
Blogger mn said...

caro hobbs, ma era l'andata o il ritorno? perché con capalbio scalo proprio non mi ci raccapezzo.
ciccetti, opppppsssss mi sa che ho fatto una cazzata (vedi il mio autocommento sul mio blog)
molti baci e grazie... tu sai per cosa!

9:13 PM  
Blogger gipsyqueen said...

quale sarà la parte del sogno e quella della veglia? Libera interpretazione da lasciare al lettore?

12:05 AM  
Blogger hobbs said...

@gianni:...stessi psicofarmaci, stessi sogni, stesse turbe prsichiche...mai affacciarsi in coda insomma:)....

@alpan:...sapevo che avrebbe incontrato la tua sensibilità, ma ora svegliati per favore..

@mn:...prima o poi doveva succedere:)...ma non ti arrestano?..

@vera:...forse, manda un sms e vedi chi ti risponde:)...

@gipsy:...ma si, forse è la cosa migliore. In fondo anche io faccio fatica a scinderli:)....

12:00 PM  
Blogger gianniegianni said...

Ma no!!!!
Sapevo che non sarebbe stata capita questa sofisticheria.
vengono serviti cocteil a volontà, ma dato che le toelette sono tutte fuori uso, le signore è meglio non bevano affatto,mentre gli uomini possono allegramente pisciare fuori dei finestrini (è il notissimo "gegestende"), meglio se da quelli delle carrozze di coda, ecco.

:DDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD

2:54 PM  
Blogger Evdea said...

... tu pero' non far scherzi, non mettere il cell in vibrazione!
che poi non senti e ti svegli a Pisa!

3:57 PM  
Blogger Scott A. McMillan said...

Those are some dead looking feet!

La Mesa Lawyer

4:48 PM  
Anonymous -marika- said...

mi porto via quella suora, la voglio sul comodino, al posto ella sveglia. i suoi ammonimenti sono sempre utili. e se la schiaccio? esce alcool puro?

11:04 AM  
Blogger gianniegianni said...

Ho composto il numero di telefono che hai scritto, così, tanto per provare, e mi ha risposto Don Ivo, che chiedeva sulla suora. Ha detto che non la vedono al convento da tre giorni e io gli ho riferito che il bambino peloso al momento lo avevi preso tu e che lei si era fermata in discoteca a far pubblicità ai grassisaturi.
Gli ho dato un link al tuo blog, forse si metterà in contatto con te per il riscatto...
Buongiorno tesoro!!!!!!!!!

11:45 AM  
Blogger hobbs said...

@gianni:...tu lo sai che io ti adoro e che farei per te quasi tutto tranne l'elettrocoaugulazione ai baffi, ma a volte mi rovini la poesia dei post con una facilità che mi spinge a piangere in armeno...

@mrka:..è tua è gratis e funziona anche come fiaschetta da San Bernardo...

@evdea:...non volevo svegliarmi infatti :)...

12:05 PM  
Blogger gianniegianni said...

Anche io ti adoro, ma tu confondi il mio sense of humor con la negazione della poesia. A-T-T-E-N-Z-I-O-N-E, che io ti copro di attenzioni, ti commento a fiumi, ti invio CD di musica. libri e mazzi di fiori e tu ... mi ricambi così?
Lacrime armene?

Il bambino peloso è ancora lì con te? Alza il riscatto, che la Curia tanto può accedere ai tesori del Vaticano!

2:17 PM  
Blogger hobbs said...

@gianni:..appunto, la prima imppressione, come nei quiz, è sempre quella giusta, tu sei fondamentalmente un mostro, adorabile ma pur sempre un mostro :)....

2:43 PM  
Blogger recel said...

bello il post, as usual...
il fatto è che non piove. nè potrebbe esser peggio. o insomma.
un abbraccio

3:32 PM  
Anonymous sempreio said...

allora che pppalle. gianniegianni mi ha ancora una volta anticpiat... sarà perché sono due? comunque. alzi la mano chi non ha provato a fare quel numero...

1:20 AM  
Blogger ermione said...

...a volte è difficile distinguere tra realtà e sogno...
buonanotte...
con un sogno 'sulla pancia'...

2:27 AM  
Anonymous skritch said...

bellissimo!!!
in realtà il bambino è un hobbit che ti somiggghia anche un pochino.
oppure no. è il nanetto d fantasilandia (com'è che si chiamava? tatoo?)

:DDDDD

9:58 AM  
Blogger gianniegianni said...

Dai, dimmi la verità, che stamattina hai le palle girate perchè, durante la calda notte, il bambino sulla pancia ti ha pisciato addosso e ti ha prodotto una fastidiosa dermatite da contatto. Per non dire dell'iperidrosi diffusa...

10:14 AM  
Blogger gianniegianni said...

... e alla fine hai pure scoperto che è uno di quei tediosi nani moretti ...

11:51 AM  
Anonymous skritch said...

ma perchè gianni parla sempre di brutte malattie? uffa.... mi viene da grattarmi le croste ogni volta che sto per leggere un suo commento... :D

"il destino è quel che è
non c'è scampo più per me!"

1:13 PM  
Blogger hobbs said...

@recel:...mercì, per il tuo tempo ho provveduto come sai..

@sempreio:...sei il phantomas della blogsfera! gianni arriva sempre prima di tutti è fatto così...:)

@gianni:...la tua ormai è una discesa agli inferi, non so se hai venduto l'anima al diavolo o se lui l'ha venduta a te :)...

@skritch:...era ora...quanto mi fai penare...:)
P.S.
"...gobba? quale gobba?..."

@ermione:...grazie, sembri essere lunica ad aver colto quella sfumatura, ma forse hai qualche vantaggio...:)..

2:06 PM  
Blogger hobbs said...

@ermione:...ed un apostrofo in meno:)...

2:07 PM  
Anonymous skritch said...

ehehee
"sa,... sono un chirurgo di una certa fama..."

4:05 PM  
Blogger mn said...

era tuo il disegno delle due mani che scrivevano? (post di qualche tempo fa). perchè l'ho trovato su un blog: lospaziodentrome.splinder.com.
baci

la redarguita
(che non ti vede più passare da lei)

6:49 PM  
Blogger hobbs said...

mn:..bene così ora sono redarguito anch'io :)...scusami, ma ho avuto una settimana intensissima........
P.S.
no cara, il disegno non è mio (magari!!!!) quella è una famosa litografia di Escher, ma grazie lo stesso, sopratutto per la fiducia...:)

10:42 PM  
Anonymous Anonimo said...

buonanotte :*

11:11 PM  
Blogger Roberto Iza Valdes said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

8:15 PM  
Anonymous flounder said...

tanto per cominciare, oggi ho letto questo.
(che non si dica - poi - che non vado a zonzo negli archivi)

12:32 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home