venerdì, dicembre 29, 2006

silicosi


Joe Sorren "Cora"

Succedevano un sacco di cose allora, alcune le ricordo bene, altre meno. A Porta Metronia per esempio, c'era una puttana col vestito rosso, parlavamo a lungo, lei era una esistenzialista perplessa, e c'era sempre tempo per raccontare. Io gli spiegavo la teoria del nulla, teoria secondo la quale, una persona rimane seduta su una sedia (possibilmente di vimini), almeno finché qualcuno non la chiama, è pronta la cena o viene centrata da un meteorite. Questo ci dava il senso del vuoto allora, dell'ineluttabilità degli eventi, e ci suggeriva di fare sesso protetto, magari con un casco o in due stanze diverse, anche se più spesso, la visiera era alzata. Dopo, di solito, me lo succhiava, era bravissima perché non si sentivano i denti, e poi non voleva essere pagata, mi diceva “la cultura paga”, e così tradivo, ridevo e giravo con una vecchia ford senza cofano e sedile posteriore, avevo sempre almeno un pennarello nel taschino, perché capitava di dover disegnare qualcosa per terra, o sui tovaglioli delle trattorie, o di fare due baffi a un pomeriggio. Ma più spesso, con un monociclo, nelle sere d'estate, misuravo i giri di ruota nel cortile del palazzo, magari dentro una salopette con le fibbie lente, possibilmente su un filo sospeso, in equilibrio, tra la punta della matita e un ricatto esentasse. Succedeva che tu eri stronza e bella da togliere il respiro e quelle quattro parole che avevo, e che io invece, ero stronzo e basta. Succedeva che c'era il murales di via cervantes, quello con la mia faccia, quello che non ho mai finito. Succedeva che tu cucivi vestiti di carta a fiori con il filo di ferro, mentre aspettavi il mio ritorno dalle miniere di sanguigna, e la notte lavavi via il dolore e il rame dal palmo della mia mano, aspettando che il gatto nei polmoni smettesse di soffiare. Succedevano un sacco di cose allora, alcune le ricordo bene, il resto se ne va, portandosi via un pezzo di gioventù.

lo so cosa state pensando e probabilmente avete ragione, ma tutto questo sarebbe niente
se solamente voialtri mi aveste visto disegnare”

33 Comments:

Anonymous Anonimo said...

anonima perche' non mi va di registrarmi, ma che fai, non mi parli mai piu' e giammai nemmanco?

Cmq, io sono in campagna. Bacioni di Buon Anno.

Silvia

7:49 PM  
Anonymous maria strofa said...

Grandioso come al solito. Bello, ironico, sferzante. Non ho voglia di cercare altri aggettivi, se ti accontenti di questi.

La scena del sesso con i caschi, alziera alzata, in stanze diverse è da sballo!

ciao

8:30 PM  
Anonymous sgnapisvirgola said...

Non me ne vogliano gli altri.
Sei il mio preferito in assoluto.
E basta.

12:02 AM  
Anonymous flounder said...

non te ne vogliamo.
ci aggreghiamo.

12:22 AM  
Anonymous Giò said...

e che ti devo dire hobbs...te tu sei bravo...a scrivere...a disegnare anche...credo...o per lo meno [tuttattaccato?] descrivi bene la tua bravura...vien voglia di girare per le vie cercando traccia della tua gioventù.
per quanto riguarda li da me...c'è bisogno + di un "in bocca al lupo"...altro che auguri =/
'notte ;)
Giò

1:29 AM  
Anonymous fotoreportress said...

Bra-vo! Bra-ve!
Questa è pura istigazione alla curiosità di vedere i tuoi disegni.

2:06 AM  
Anonymous Anonimo said...

potrei scrivere che sei un poeta ma sarebbe riduttivo quindi non lo scrivo

potrei dire che finalmente ho scoperto come si chiama quella teoria (del nulla) che divulgo da anni in G8 locali

potrei scrivere che dipingi la realtà con i colori violenti della realtà (cos'altro può provocare violente emozioni?)

non scriverò nulla di tutto questo e lo penserò

posso solo scrivere che il tuo fiuto da segugio mi ha individuata

free

9:27 AM  
Anonymous Anonimo said...

continuo ad avere molta empatia con lei sig. Roy...
pezzi di gioventù che vagano e che nn si sa mai se e dove si fermeranno...
un bacio e buon anno.
Niobe

ps: il rosso è uno dei miei colori preferiti.

2:37 PM  
Blogger hobbs said...

@silvia: ma che ci fai in campagna? auguroni anche a te...

@mariastrofa: altrochè se mi accontento, il casco nel sesso è importantissimo, purchè sia ben allacciato...

@svirgola: son commosso, e rosso, e basta. :)

@flounder: vabbè, lo sai no? :)

@giò: grazie, questo infatti, purtroppo, è un blog che guarda indietro, oserei dire quasi voltato di spalle..

@free: dire non dicendo, o non dire dicendo :)...
in un altra vita sono stato un bracco, sicuro...

2:40 PM  
Blogger hobbs said...

@niobe: la mia gioventu, contrariamente a quanto potrebbe sembrare è ferma da un pezzo, sono un uomo che si è incagliato da qualche parte, quella sbagliata e che fa finta di non dover morire mai...

buon anno anche a te.

2:44 PM  
Blogger hobbs said...

@fotoreportress: eppure qui, non è molto difficile togliersi questa curiosità :)...

2:45 PM  
Blogger daniela said...

Dì la verità, Hobbs: è l'inalazione di polvere di silicio che ti ha reso così, vero? Fai venir voglia di inalarla anche a me... se non fosse che poi, per forza di cose, assumerei un colorito poco roseo e vivere mi risulterebbe ancora più difficile di quanto non lo sia ora.
Il genio paga sempre, mi sa.

Auguri anche a te, quelli per il nuovo anno per me hanno un pò più senso rispetto a quelli per il Natale, anche se continuo a pensare all'ibernazione come al miglior espediente possibile durante le feste..
Grazie per i tuoi passaggi da me, anche se il post sul gioco del libro più vicino è l'ultimo che avrei voluto che leggessi... doveri di blogghista!
Un bacio,

Daniela

5:41 PM  
Anonymous aitan said...

Succedono un sacco di cose anche quando uno legge un testo come questo e si lascia portare.

6:16 PM  
Anonymous freesia said...

eh, mi piacerebbe molto vederti disegnare in effetti! :)

ma che belli devono essere gli abiti con i fiori carta. potrei rubarti l'idea! ghgh.
tatolino, ti bacio tanto.

7:29 PM  
Anonymous blualessandro said...

Un abbraccio sincero.

: )

11:49 PM  
Anonymous paolo ferrucci said...

Ma questa è raffinatezza. Eleganza. Questa è scrittura.
Me lo segno, questo posto.

Come mai non m'hai detto niente, Maria? Non volevi condividere?

Auguroni, Hobbs.

11:42 AM  
Anonymous Anonimo said...

passaggio in divisa splinder per augurare un anno di belle emozioni perchè sono quelle in fondo che tutti desideriamo

e perchè sono le emozioni che muovono a scrivere pezzi come i tuoi

free

4:43 PM  
Anonymous Anonimo said...

PS blogspot non accetta divise splinder..è razzista! ma ti rendi conto? ma credo che anche splinder sia razzista in questo senso quindi il cerchio si chiude
(sorriso)
free

4:45 PM  
Blogger margherita said...

ci siamo visti nel 2005...
ci ve3dremo nel 2007?

anno dispaRO?
:)

tUTTO QUELLO CHE VUOI, VENGA A TE!!!

Baci, intanto!!!

6:09 PM  
Anonymous freesia said...

ohi, io conto di continuare a vederti anno paro o disparo che sia. mi raccomando... :)
buon anno anche qui ad una delle persone più belle che ho incontrato in questo 2006.

9:02 PM  
Blogger hobbs said...

@daniela: gli auguri sono auguri, in qualunque momento. Il genio paga quasi mai, anche perchè di solito non ha una lira, ecco, se avessi molti soldi avrei la conferma definitiva di essere un coglione (cosa ormai quasi certa) e siccome per il nuovo anno ho espresso il più banale dei desideri, tutto torna :)...

@aitan: detto da lei, vale doppio, buon anno...

@freesia: capiterà la prossima volta che porto un pennarello in trattoria...
io non sono bello, sono bellissimo. e anche buono :)...

@paolo ferrucci:benvenuto e buon anno anche a te, e grazie anche, lei è troppo buono e in questo scampolo di fine anno, mi pare già molto...

@free: si hai ragione, abbattiamo questo apartheid bloggico, come segno di protesta e cambiamento per il nuovo anno. e magari, compriamoci un dominio...:) auguri sinceri.

@margherita: specchio riflesso! stesso posto e stessa ora, e magari vestiti uguali, così almeno ci riconosciamo :) buon anno...

1:09 PM  
Blogger recel said...

mi hai fatto piacere quanto non immagini, ieri.
ci sono cose che non saprei dire anche volendo.
a presto, un abbraccio.
e un anno come lo vogliamo noi...

4:31 PM  
Anonymous freesia said...

manfatti. buonissimo, bellissimo, bravissimo e pure simpaticissimo, va. beata a chi ti pija. :)

5:53 PM  
Anonymous marika said...

questa volta non ho parole, è perfetto così. buon nuovo anno. coloratissimo.

8:02 PM  
Anonymous marika said...

questa volta non ho parole, è perfetto così.
buon nuovo anno. coloratissimo.

8:10 PM  
Blogger hobbs said...

@recel: dovrò farti gli auguri più spesso allora. si come lo vogliamo, che sarebbe pure ora...

@freesia: ti assicuro che chi ci ha provato, non direbbe le stesse cose, giustamente dico io...

@marika: grazie, lo tingiamo tutto di acrilico?

10:07 PM  
Anonymous maria strofa said...

Ferrucci Paolo, ti farei presente che ho gemellato un post con hobbs nel mio blog(e l'ho lincato due giorni dopo averlo conosciuto).

11:42 PM  
Anonymous paolo ferrucci said...

Maria Strofa, come ho appena detto in altra sede (pispa), sei tremenda.

Ciò non toglie che mi è inspiegabilmente sfuggito il tuo gemellaggio. Forse erano i giorni in cui ero più di là che di qua e camminavo come un sonnambulo.
Comunque, ora mi sono ripreso (so che ci tenevi a saperlo), e sono di nuovo in pista: stanotte metto on line la nuova puntata del mio romanzo.

12:13 AM  
Anonymous will said...

a volte uso i denti, solo quando mi viene chiesto, per essere più incisiva, sia chiaro.
buon anno al secchio.

11:36 AM  
Blogger hobbs said...

ferrucci&strofa: plural tenzoni...

@will: buon anno mannaro, purchè non morda...

1:00 PM  
Blogger recel said...

sarebbe pure ora, già. ma dice che non conta...
(sì, più spesso. anche senza auguri!)

2:29 PM  
Anonymous katiuuuscia said...

una volta una professoressa di disegno mi disse che chi sapeva disegnare sapeva anche scrivere e che le due cose erano collegate. gongolai per tutto il giorno..

4:38 PM  
Blogger hobbs said...

@recel: non diamogli soddisfazione noialtri...

@katiuuuscia: e che aspetti a farmi vedere un tuo disegno?!?! :)...

11:18 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home