lunedì, agosto 29, 2011

bob scorda le chiavi



Arriviamo al parcheggio, hai la faccia fradicia e una ciocca incollata alla fronte, sembri uno dei fratelli Marx, ma non ricordo bene quale, Forse Karl. "Cazzo, le chiavi" "come sarebbe a dire le chiavi?" "Le chiavi, le chiavi dell'auto Clive, ho lasciato le chiavi sul bancone del negozio... speriamo non le abbia prese qualcuno" "Cristo santo bob" "Non ci sto con la testa, scusa..." "Scusa un cazzo amico, adesso tu torni indietro a prenderle" "Non ce la faccio, mi gira la testa" "vaffanculo" . Attraverso il parcheggio, faranno quaranta gradi, cristo di dio, s'è imbottito di Bourbon, io le mie idee del cazzo. A che serve portarsi dietro certa gente poi? Bob grida "Mi prenderesti anche dei marshmallows?" entro nell'emporio, si sentono solo i ronzii dei frigoriferi, e il cigolio di una pala appesa al soffitto. C'è un poster di Mae West che beve coca cola. Potrei prendere anche uno di quei portachiavi che ridono per Martha, già che ci sono. Al televisore appeso sopra la lattina gigante della Birra Bud, c'è un tizio che scappa con una Dodge sull'autostrada inseguito da venti macchine della polizia, sembra Blues Brothers, solo che poi il coglione crepa finito a randellate dopo aver centrato un palo. Eccole, le chiavi sono sul Bancone. Testa di cazzo, c'è andata bene. Mi volto per uscire e Accelero il passo, mentre attraverso il negozio passa il jingle dei Pomodori Bellson's. Poi mi ricordo i Marshmallows di Bob "Cazzo" mi giro verso il bancone e il tizio dell'emporio, che quanto è vero Cristo era morto cinque minuti fa, da sotto il bancone tira fuori una pistola che da qui sembra un giocattolo, sembra. Io il cinese non lo capisco, e non faccio in tempo a dire aspetta, che questo spara proprio in cinese, e crepa di nuovo sparendo sotto la cassa vuota. Ho il respiro corto, mi appoggio un poco allo scaffale dei giornali porno, e mentre comincio a vomitare vedo la foto di una cicciona sfatta con le tette enormi, che si struscia a un cavallo nero. Poi, mi accorgo che non è un cavallo. Dalla vetrina, vedo Bob che litiga con un lampione, fa freddo. Mae West smette di succhiare dalla cannuccia e fa "Che modo idiota di morire, Clive". Cazzo Bob, avevi detto che sapevi sparare.

5 Comments:

Blogger Lila said...

uno sparo in cinese, una morte comunque. Come sempre, un racconto che colpisce.

E rapisce in atmosfere altre.

5:49 PM  
Anonymous aitan said...

Quando giri questi film americani sei ineguagliabile.

11:30 AM  
Blogger Grace (ma gnappetta della Val Gina) said...

E quando Bob scorda le chiavi ci scappano i morti.
Ciao, Hobbs..sono passata di qui per lasciarti qualche link ;)
Scherso, nè!
Ma sono preoccupata..com'è che ancora non compaiono?
Mmm...........

3:27 PM  
Blogger hobbs said...

lila: c'è sempre una scusa per parlare d'altro... :)

grace: che non sia più posseduto?

5:19 PM  
Blogger hobbs said...

aitan: troppo buono... mi facevo bello per il festival del cinema di venezia..:))

5:22 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home