martedì, giugno 05, 2012

combine


è più veloce di me, più forte di me più arrabbiato di me, sa che vincerà. E se incasso fino a morire? Se non vado giù? Una costola è andata, le mani tremano. Ho già i soldi in tasca, è un sapore di sangue e metallo e ci danzo attorno come una volta. Mi sorride dalla prima fila, mentre palpa la bionda, io sputo nel rosso nel secchio ed ho perso il paradenti, da un pezzo. Vorrei già avere le mani nel ghiaccio, comprare una macchina e riuscire a radermi senza tagliarmi. Le mani tremano, troppo. Ho già i soldi in tasca. Comincia a stancarsi, ne vede due, forse tre. Non sento più niente, ti porto sulle spalle. Muoviti, evitalo, stancalo, hai di nuovo vent’anni e gambe da ballerino. Ghigna ancora tabacco da una nuvola grigia, mentre palpa la bionda. Ho già i soldi in tasca, devo solo chiudere gli occhi e dormire e ridere e piangere. Fa un rumore strano, cede, scricchiola, scivola a terra; come una mattanza. Quello col fiocco mi alza il braccio, non sento più niente, la voce di metallo cala dall’alto. Mi aspettano fuori.


10 Comments:

Blogger amanda said...

sei il maestro dei ganci allo stomaco

2:03 PM  
Blogger albafucens said...

gong... partono così i minuti
che scandiscono i secondi che a loro volta modulano le movenze, le fluttuazioni del corpo e della mente.

Un racconto che respira, pulsa, tra~suda, dal ritmo sincopato e adrenalinico, arrivando a creare un'atmosfera "stupefacente" a tratti quasi onirica, guizza un po' sulle punte, arriva come un montante.

Letto tutto d'un fiato, anzi senza fiato in apnea, è un racconto che lavora ai fianchi, affonda e schiva fino all'ultimo round, tenendo il lettore~osservatore in suspense

"sa che vincerà"... ??
mai sottovalutare l'avversario, soprattutto se non sai chi hai di fronte, un incontro... una vittoria da stratega, no! niente "combine", patti.

bello davvero

9:11 PM  
Blogger Lila said...

E' che te, come scrivi, li fai sentire addosso quei colpi.

Alla fine la parola così, coi guantoni, ti mette al tappeto. E non c'è nemmeno nessuno che aspetti fuori. Magari a volte, è meglio incassare fino a morire.

11:09 PM  
Blogger amanda said...

ah e poi mi hai fatto venire in mente questa che trovo bellissima:
http://www.youtube.com/watch?v=Ke5tyZ6bBrQ

2:08 PM  
Anonymous e.l.e.n.a. said...

fuori.
altro ring.
altre botte.

11:44 AM  
Blogger hobbs said...

Amanda: ne ho presi un po', in vero... (grazie)

p.s.
Grande artista, pacifico....

5:32 PM  
Blogger hobbs said...

Albafucens: il tuo commento è bello come un post.

5:33 PM  
Blogger hobbs said...

Lila: i guantoni ti salvano solo sul ring.

5:34 PM  
Blogger hobbs said...

Elena: temo, si.

c'è un corso per lieto fine?

5:34 PM  
Blogger Mrs Quentin Tarantella said...

vorrei avere le mani nel ghiaccio anche io, pensa... (grande dipinto in parole)

12:24 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home