lunedì, luglio 30, 2007

requiescat (istruzioni per l'uso)



guardo l'etichetta plastificata dello scaffale Lappkku (34,00 euro) e già so che non basteranno le viti, e provo quella strana sensazione di angoscia che mi attanaglia da un po. So che non sono pensieri che dovrei fare adesso, ma ti guardo con il righello di carta e la matita in trucioli di acero compresso prendere le misure di una stanza che non c'è, di una vita in vetrina, fare progetti a nome collettivo. Ecco, tu fai progetti, e mi pare a tratti che tu stia prendendo le misure per la mia bara. Mi sorridi da commessa e io mi sdraio docile per rendere più facile l'operazione, mi fai presente che dovrai spendere di più perchè sono ingrassato e sembro un sumo, provo a gridarti che non sono morto, che è solo un attacco di catalessi, niente. Poi, al reparto bambini, mentre mi fischiano le orecchie, mi chiedi se mi piace la cameretta Knoepp in betulla bianca (1.234,00 euro) per il nostro piccolo Mattia. Io faccio di si come i cani a molla nei sedili posteriori delle auto, poi, ti ricordo che non abbiamo un figlio, e tu mi srotoli davanti il progetto su pergamena con ceralacca dal titolo " I nostri primi 400 anni" e alla lettera "M" c'è scritto: "Mattia" (giugno 2009) subito dopo "Lavoro a tempo indeterminato per A" e appena prima di "Nessuna coppia di fatto, ho già comprato l'abito" L'angoscia sale di nuovo, il fischio è diventato un boato, soffoco, scappo. Tento una fuga in carrello travestito da lampada Sgrugn (123,45 euro) e provo a vendermi con lo sconto del 70% ad un finnico di nome Ulrik che però non abbocca. Poi, provo con le maniere forti e prendo in ostaggio Hikke Ikea, nonna multimiliardaria del proprietario, che mi corrompe con uno stock di matite mordicchiate e un porta cd in pelle di renna Skrottu (12,00 euro). Dopo una fuga nei condotti di aereazione provo a nascondermi prima dietro le tende Fruskll (45,00 euro) e dopo nel capiente cesto portapanni Tomb (56,90 euro) ma gli spietati cani da slavina del servizio di "Salvaguardia & Tutela del tetto coniugale in legno di frassino ikea" mi braccano fino al reparto cucine, dove mi trovano nascondo sotto al lavabo Mrnokk (99,00 euro) mentre mi fingo uno secchio per i rifiuti Smerd (12,3 euro) mi viengono dati gli arresti domiciliari da scontarsi seduta stante al reparto camere da letto. Lì, ammanettato a un tuo sorriso, incrocio una coppia che mima un matrimonio felice su un letto Krupperl laccato nero (450,00 euro) lui, si appoggia ad una spalliera Umbuk (120,00 euro) e mi sussurra "pss..hei tu, hai i domiciliari eh? te le ha già prese le misure per la bara?" io deglutisco uno gnocco di lacrime e balbetto "si..." lui ridacchia e mi fa " se sarai fortunato amico, non basteranno le viti"

19 Comments:

Anonymous willkiiw said...

:)

2:02 PM  
Anonymous ce' said...

lo Smerd l'ho trovato all'angolo delle offerte. che culo.

4:18 PM  
Blogger hobbs said...

will: che ho fatto? :)

cè: lavalo bene prima, come il cpritavoletta kiappu...

4:21 PM  
Anonymous amoilmare said...

Se superi la prova Ikea, dopo sarai pronto a tutto (o quasi).

Leggendo ho sorriso, ma alla fine ho sentito un sapore amaro.. :)

8:06 PM  
Blogger hobbs said...

amoilmare: è una delle prove più difficili della vita, dopo l'esame di maturità, l'appendicite, e porta porta.

p.s.
lo gnocco è un po amaro in effetti...

9:12 PM  
Blogger blu said...

Ho postato un bellissimo spot. Vieni a dare un'occhiata.

: )

Alessandro

1:15 PM  
Blogger hobbs said...

blu: ma qui ci si autopromuove!

2:37 PM  
Anonymous Anonimo said...

.... a parte il viaggio nel mondo IKEA (che tra l'altro non avevo mai fatto).... il racconto può sembrare simpatico...ma se mi soffermo "a guardare bene" lo trovo invece molto, ma molto triste.... oddio se il matrimonio è come gli arresti domiciliari... la vita a due è costruirsi una bara... dove le viti forse non bastano... continuo a credere nell'essere single.... grazie per la gita ad Ikea baci a presto beba

4:09 PM  
Blogger hobbs said...

beba: il viaggio nel mondo ikea è molto affascinante, quello nei rapporti di coppia molto meno. Io sono un fautore convinto della teoria "ognuno a casa sua" :)

5:30 PM  
Blogger blu said...

Pardon,
volevo solo condividere una cosa bella con te...

Autopromozione?
Bocciato!

: )

8:39 PM  
Blogger daniela said...

Andare da Ikea mi mette angoscia proprio per questo.
Eppure le viti bastano sempre, e questo, ti giuro, non lo sopporto.

10:01 PM  
Blogger hobbs said...

daniela: allora sei proprio sfortunata.

9:50 AM  
Anonymous Anonimo said...

.... non sai, hobbs, quanto mi trovi d'accordo con il fatto...."ognuno a casa sua...." è troppo difficile vivere in coppia, anche xchè abbiamo troppppppe pretese e siamo troppo poco disposti a cedere ed a vedere l'altro come un essere umano, con i suoi pregi, difetti, con le sue necessità, siamo troppo concentrati su di noi che non riusciamo a capire che l'altro, come noi, ha le ns stesse esigenze.... dovremmo fare tutti un passo indietro e guardare al passato quando i veri sentimenti erano il perno su cui ruotava a vita di ognuno e che l'amore aveva un vero senso e che le emozioni, i sentimenti erano vissuti perchè sentiti...baci a preto Beba

1:54 PM  
Anonymous Anonimo said...

Davvero chiamare un cestino per i rifiuti Smerd poi è proprio una forma di accanimento dell'ironia della sorte.
Ho conosciuto dei dirigenti ikea stranieri. Gente di finissima intelligenza.

Baci
Smokingeccecc

4:58 PM  
Blogger hobbs said...

beba: ma no dai, facciamo un passo avanti :)

smoking: secondo me sono dei geni, ma non lo sanno. per il resto, al reparto bambini ho visto uomini con il passeggino lasciati li parcheggiati per intere giornate, stringere amicizie durate per tutta la vita...

5:18 PM  
Anonymous dessd said...

il mondo ikea!che trip...sono dei pazzi pensano a tutto e questo un pò mi angoscia!

8:36 AM  
Anonymous Anonimo said...

Una bara dell'Ikea... e come si può chiamare? Mortakki. Ita. Requiemvist. Salma... Salmona... :|

Pralina

http://superpralinix.splinder.com

6:59 PM  
Anonymous didola said...

l'amore ai tempi dell'ikea
gradevole come tutti i tuoi racconti
:-)

1:10 PM  
Blogger hobbs said...

dessd: anche a me, e poi non resisto alla tentazione di fregare matite a pacchi.

pralina: voto Requiemvist, decisamente.

didola: alleggerivo, deve essere il caldo...:)

9:33 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home