lunedì, luglio 09, 2007

pagina 42



sorge il sole a pagina 40, di carta, bel giallo limone. Niente calore ma, insomma, un alba è sempre un alba, retino o china che sia. Ai confini di Paperopoli non ho mai pensato, almeno fino ad oggi, così come la voglia di sapere cosa c'è oltre la pagina o almeno in quella dopo, come sarà la notte a pagina 42, e perchè cazzo qui dentro non si sentono gli odori. Io non credo in Dio ma nello sceneggiatore, e forse, e dico forse, nella sacra arte della rilegatura. Qui la terra è piatta, ne conosciamo bene i confini, abbiamo tutti un segnalibro e un prezzo. Sappiamo bene dove siamo, io, il commissario basettoni, il meccanico Archimede e le muffe che mangiano la carta. Ognuno sa, come io so, che ogni giorno sarà lo stesso. E' un eterno appuntamento il mio, arranco su ogni vignetta con la mia decappottabile rossa da revisionare, con il becco proteso verso il pennello, e una piuma sul tuo campanello che non suona mai, vestito da marinaio con un occhio pesto e un cane color merda che non sembra un cane. Me la darai stavolta? Non hai buttato l'immondizia neanche oggi, dal tuo secchione esce una lisca. E' che ne sono sicuro, lo so, che stai li dietro la prossima pagina con l'aggeggio di Gastone nel becco. Le nuvole sembrano un coccodrillo, poi un sommergibile, poi un dubbio: le papere non pensano. Suono.

che poi, la cosa buffa è che pagina 42 non esiste, qui sopra c'è scrtitto "continua sul prossimo numero".

17 Comments:

Anonymous Serena said...

E pensare che quell'Adams s'è sprecato parecchio su tale numero. :-)

Serena

7:47 PM  
Anonymous jouth said...

ehi, a proposito di paperopoli, te le ricordi le storie con i bivi? :-)

8:56 PM  
Blogger hobbs said...

serena: e anche...

* È il numero di generazioni intercorrenti tra Adamo e Gesù Cristo nel Vangelo secondo Matteo

* È un numero ricorrente nelle opere di Lewis Carroll. Per esempio, in Alice nel paese delle meraviglie, è il numero della regola con cui il Re di Cuori cerca di estromettere Alice dal tribunale

* È il numero atomico del molibdeno (Mo)

* È il numero dei territori del RisiKo!

* È la risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l'universo e tutto quanto nel romanzo di Douglas Adams Guida galattica per gli autostoppisti

* È il numero all'inizio di ogni archivio di immagine TIFF (tra l'altro particolarmente odiata dal suddetto Douglas Adams)

* Nel Serial televisivo Lost è uno dei numeri della sequenza dell' Equazione di Valenzetti, che gioca un ruolo molto importante nel serial.

* Nella Smorfia il numero 42 è il caffè.

10:59 AM  
Blogger hobbs said...

jouth: quelle con i finali a scelta?

10:59 AM  
Anonymous amelia said...

conta di più il regista. lui può cambiare la sceneggiatura. stravolgerla, persino.

1:15 PM  
Blogger hobbs said...

amelia: in questo caso, forse, un disegnatore. L'unico regista vero in questo senso è stato Andrea pazienza, ma questa è un altra storia...

2:55 PM  
Anonymous Serena said...

visti i tuoi punti,

1. secondo te, di che Adams parlai?
:-)

2. secondo te, perchè amo questo numero? :-)

Serena

5:44 PM  
Blogger hobbs said...

serena: non era forse bryan? :)..

11:40 AM  
Anonymous Serena said...

okkei, addio. :-)

Serena

(me sarebbe garbata financo la celeberrima famiglia, piuttosto)

1:04 PM  
Blogger hobbs said...

serena: ma quella di "D" ne ha due...:)

1:06 PM  
Anonymous Serena said...

chettedevodì. rifiuto a priori ogni qualsivoglia "D", ormai. :-)

(e c'è un perché)

Serena

2:16 PM  
Anonymous aitan said...

ecco, sì, lo diceva anche mio nonno che si può scrivere di tutto (e per questo io qui ed ora scrivo di lui che lo diceva)

10:57 AM  
Blogger hobbs said...

serena: posso immaginare...

aitan: il nonno era saggio, assai.

12:14 PM  
Blogger daniela said...

Ho sempre pensato che a Paperino bastasse quella pagina lì, e ne fosse pure felice. L'eterno insoddisfatto non è lui, sono io che lo leggo.
E tu che lo scrivi, forse.

11:21 PM  
Blogger hobbs said...

daniela: e chi lo dice che è insoddisfatto? a me, senbra solo curioso di sapere.

10:06 AM  
Blogger daniela said...

Beh, è l'insoddisfazione il motore della curiosità. O no?

11:47 PM  
Blogger hobbs said...

daniela: non direi proprio, è l'intelligenza...

5:46 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home