giovedì, agosto 03, 2006

il collezionista di gengive

Posted by Picasa

perchè è vacanza per tutti, e anche perchè in estate escono gli horror peggiori della storia del cinema e sopratutto perchè li becco tutti io. ore 22,30 di una sera di agosto, buio in sala...

scena prima:
ll film comincia con un lungo flashback in cui un bambino (che poi scopriremo essere Peter il protagonista) assiste alla mummificazione della testa di uno sventurato automobilista fermatosi a chiedere informazioni da parte della nonna (nel suo chiosco di avambracci affumicati). Sotto shock il bambino scappa a casa, e li, attirato da strani rumori al piano di sopra, spiando dal buco della serratura scopre suo padre e l’idraulico nell'atto succhiarsi reciprocamente gli alluci. In uno struggente piano sequenza, vediamo Peter rifugiarsi in lacrime nello stanzino delle teste mummificate e parlare affettuosamente con il suo amico invisibile, Dick. (qui c'è un chiaro riferimento alla cultura fallica ed al senso di colpa congenito negli americani)

Scena seconda:
Peter ora è alle elementari. Il suo compagno di banco F. Doodle viene trovato dopo la ricreazione con le orecchie incollate alle tempie. Le prove (un barattolo di colla da un chilo sotto il banco) portano a Peter , che cerca di scagionarsi accusando il suo amico invisibile. Ma Dick ha un alibi di ferro (era a Portland ad un convegno sull’invidia del clitoride e anche se nessuno ricorda di averlo visto è in possesso del biglietto) Peter viene costretto a scrivere alla lavagna 100 volte “non si incollano le orecchie senza aver prima depilato le tempie” in ginocchio su delle fave fresche.

Scena terza:
Peter torna a casa e scopre che l'amata nonna Bertha è saltata in aria tentando di mummificare un ignaro terrorista islamico con la cintura imbottita di tritolo che si era fermato per chiedere dove fosse l'aeroporto (qui è evidente il rimando alla paura del terrorismo ndr.) Una dissolvenza perfetta trasforma peter in una lavastoviglie davanti ai nostri occhi (potentissima la valenza simbolica di questa scena...)

Scena quarta:
Peter è al college ed è poco più che un adolescente ora. Mette in atto il suo primo (sembra) piano omicida, si traveste da doccia e fa uno shampoo allo zolfo ad una cheerleader che non si riprenderà mai più (in una toccante sequenza, la vedremo lasciare la facoltà di neuropsichiatria e dedicarsi alla beneficenza e poi al cinema porno) Peter, In preda all'eccitazione fugge su un auto a pedali rubata e in un area di servizio del Kentucky tosa la barba a un mormone (questa è una delle scene più violente che io abbia mai visto) , ma dopo pochi chilometri viene fermato e arrestato dalla polizia dopo una denuncia per molestie sessuali da parte di una prostituta, che in un flashback dice in lacrime allo sceriffo Hoggsworth “mi ha obbligato a parlare tutta la notte”

Scena quinta:
Peter esce dal carcere per buona condotta (molto toccante la scena in cui aiuta il suo compagno di cella a suicidarsi inghiottendo una fetta di torta con una lima dentro). Così, si fa assumere come insegnante di francese in un college del Connecticut grazie ad un travestimento perfetto (un naso di pongo) ed al fatto che l'istituto è per non vedenti. Li, durante la notte di halloween mette in atto un autentico massacro. Armato di sturalavandino esegue degli enormi succhioni sulle chiappe di ben 22 studentesse indifese durante la fase rem, e poi, lascia una delle dentiere di nonna bertha con un messaggio in codice, e solo dopo molte ore la scientifica riuscirà a decifrarne il senso “periplo farlocco” (in questa scena vi sono ben 26 cambi di inquadratura e un sacchetto per il vomito.)

Scena sesta:
Grazie alla testimonianza di una sua vittima scampata alla morte (un ballerino di tip tap scomparso due mesi prima e ritrovato con le gambe montate al contrario) Peter viene rintracciato, Lo sceriffo Hoggsworth irrompe nel capanno dove Peter vive nascosto da settimane e trova protesi al silicone, 122 paia di gengive in un freezer, un pastore anglicano incaprettato con un rosario, vari strumenti di sevizie e tortura come mollette per i panni ed alcune piume di tacchino. Ma l'orrore si schiude davanti agli occhi della polizia, quando nella cantina seduta su un cavalluccio a dondolo viene trovata la mummia di nonna Bertha (straordinaria la battuta in cui chiede “mi sento leggermente disidratata, avete un bicchiere d'acqua per favore?”) Peter ai piedi del cavalluccio è ormai in preda ad un delirio e pone fine alla sua cruda esistenza inalando dell'elio da un palloncino a forma di ornitorinco. Il film si chiude con lo sceriffo Hoggsworth che in un memorabile bianco e nero, viene spinto da un infermiere su una sedia a rotelle mentre con un dito puntato al cielo, sostiene di essere una mungitrice. La camera allarga l'inquadratura e scopriamo l'identità dell'infermiere, che poi altro non è che Dick l'amico invisibile di Peter. Dick si china verso Hoggsworth e gli sussurra all'orecchio "periplo farlocco" una risata agghiacciante e la dissolvenza sull'ingresso della clinica psichiatrica di Boston chiudono questo capolavoro in un finale senza speranza.

The end

...e buone vacanze a tutti...

30 Comments:

Blogger Pralina said...

Passo per lasciarti un abbraccione prima di partire per le vacanze. Il mio blog rimane sempre aperto ai commenti. Baci artista stupendo.

:)

8:13 PM  
Blogger hobbs said...

@pralina:...buone vacanze allora, arrostisciti come una crocchetta mi raccomando. Certo che artista è impegnativo, ma stupendo poi...:)

8:17 PM  
Anonymous Anonimo said...

Mai incontrata nella vita reale una persona che abbia cosi' tanti talenti, e cosi' diversificati, come te, Hobbs.
Sai fare tutto, e tutto bene.

Charm

2:09 PM  
Anonymous freesia said...

Ma io lo so che tu e David Lynch giocate a tresette tutte le sere insieme...

11:46 PM  
Anonymous Anonimo said...

azz...oggi l'immagine della foto si e' mossa, giuro si e' mossa, l'ho vista muoversi.
charm

11:38 AM  
Blogger hobbs said...

@charm:...oh, sai, il problema di queste cose è che, fondamentalmente non servono a niente e poi diciamolo,io, copio le cose che scrivo e ricalco i miei disegni alla finestra :) ,ma è molto bello che tu lo abbia anche solo pensato ...

@freesia:...david lynch a tresette è una vera pippa :)...

@charm:...lo credo bene! è una gif animata!...

1:26 PM  
Anonymous freesia said...

non avevo dubbi. tu lo batti largamente anche in simpatia, diciamocelo.

10:49 PM  
Blogger hobbs said...

@freesia:...tutto questo, solamente perchè hai conosciuto la mia controfigura, altrimenti sapresti bene che sono di una antipatia assolutamente insopportabile. Anche per me...

5:01 PM  
Anonymous werekiwill said...

ahi ahi ahi quanto sei insopportabile, assolutmamente cacca, puh puh, tjè.

7:44 PM  
Anonymous sempre quela said...

soprattutto assolutmamente, e anche un po' indipsonentemente.

7:44 PM  
Anonymous la kiwa said...

anzi, direi targicamente.

7:45 PM  
Anonymous stuffedkiwill said...

e siccome il kiwi arrosto hanno lo stomaco per mangiarlo solo i maori, ti consiglio di sopprimermi e imbalsamarmi, così mi potrai mettere vicino alla topa.

8:14 PM  
Blogger hobbs said...

@kiwimannaro:...io sono sicuramente indisponente e anche "targico", ma di una cosa sono assolutamente certo, non ho una topa!...

10:59 AM  
Anonymous morbidwill said...

ti presto la castorina di mia nonna, se vuoi.

1:53 PM  
Blogger hobbs said...

@morbidwill:...basta che non mi fa la diga nella vasca da bagno...

1:59 PM  
Anonymous centauro said...

Esilarante.
Comunque lo sapevo che era Dick, la storia del biglietto non reggeva...

Ciao

P.S.
Periplo farlocco.

2:36 PM  
Blogger hobbs said...

@centauro:...ma infatti si capiva subito che era lui, è la vera pecca del film...:)

3:09 PM  
Anonymous freesia said...

ronf....ronf....

12:52 PM  
Blogger hobbs said...

@freesia:...hai sonno fre? all'una?...

3:53 PM  
Anonymous blualessandro said...

Passaggio post ferragosto, gengive mie non vi conosco...

: )


Alessandro

1:37 PM  
Blogger hobbs said...

@blualessandro:...diciamo che è il caldo? :)...

2:54 PM  
Anonymous freesia said...

è stato un lungo sonno. ma tu mi hai fatto compagnia vedo! :)

11:04 AM  
Blogger Evdea said...

ue' vabbeh che sei di gironzolo ma non ti par l'ora di tornare? Tornaaa stu blogghe aspiett a teeeeeeeee!

3:29 PM  
Anonymous Anonimo said...

Seguendo le tracce di hobbs nel web(MN70)arrivo fino a godermi questo film ma...è troppo agghiacciante e non ho retto alla quarta ho dovuto comprare le patatine alla quinta il gelato alla sesta davo d stomaco...ma il film è da Oscar assicurato!azz...

free

10:25 PM  
Anonymous Anonimo said...

ero la free

perdona è la prima volta che commento in un blog Sport
http://www.planare.splinder.com/

10:26 PM  
Anonymous free....sia! said...

uhm... ho avuto, per un attimo, delle crisi di identità. azz...

11:21 PM  
Blogger Pralina said...

Come va? un bacio!

12:08 AM  
Anonymous freesia said...

toc toc... è tornato il mio tesorinoooo??? :) dai hobbsino che mi manchi!!!

10:43 AM  
Blogger Pralina said...

Coraggio, Hobbettino, tuffati nel mare blog.

2:16 PM  
Blogger hobbs said...

@blu:...meglio:)...

@freesia:...niente crisi, massima libertà (e minimo sforzo anche...)

@free:...benvenuto/a, si troppo violento e poi fa ingrassare...

@pralina:...troppe meduse...

1:30 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home