mercoledì, luglio 19, 2006

voodoo chicken (benzodiazepine & mais)

Posted by Picasa


Continua a passare sabbia sotto la tenda, me la ritrovo dappertutto, si infila in ogni anfratto, come l’acqua. Quando mi capita di ciondolare il capo nelle ore da mosche, dopo quei sogni fatti di piccoli scatti me la ritrovo anche in bocca, come cotone. Credevo, sbagliando, che il coccodrillo imbalsamato e l’insegna avrebbero portato qualche cliente distratto col sale sulle spalle. Nessuno crede più a certe cose, devo aver sbagliato qualcosa. Eppure, la ciocca di capelli, la stoffa, un pezzo di lingua, uno sputo di disprezzo, parole digerite, tutta roba mia. Punto gli spilli, Niente. Nessuno crede più a certe cose, nemmeno io. Ma ho avuto i miei giorni sapete, la badessa e il travestito ad esempio sono ancora insieme, così come il manichino del reparto invernale e il becchino. Il pollo con gli speroni salta per la stanza tra i cerchi di farina, tengo la sua testa in mano e la voce di Ma Rainey nella pancia. Il pollo mi guarda di profilo e dice “ho la testa da un'altra parte, scusami”. Poi, dipinge di rosso ogni parete. Non resta che ballarci sopra, e domandarsi perché non ce ne importa più niente.

17 Comments:

Anonymous will said...

se non te ne importa più niente, cosa te lo domandi a fare? vedi, a me non importa veramente più niente quindi, di regola, non dovrei neanche star qui a disquisire su quanto sia veritiera questa affermazione. in realtà sto sragionando, sto digerendo, ma sto anche ballando sul rosso non curante, sto zampettando su questa tastiera perché lo stufato di kiwi fa male e perché in fondo credo che tra le pareti qualcosa ancora te ne importi.

4:34 PM  
Blogger Pralina said...

"Ma" Rainey... ma vieniiiii!!!!!!
label di una bellezza allucinante... ti darei un sacco di baci sul pollo, tipo vampira, guarda.

=)

8:49 PM  
Blogger hobbs said...

@kiwimannaro:...dunque, lo spunto potrebbe essere : ce ne importa ancora, o siamo semplicemente colpiti dal fatto che non ce ne importa più ? ovvero, come è possibile che qualcosa che fino a poco tempo fa sembrava vitale, oggi ci lascia assolutamente indifferenti? è veramente così? e sopratutto il racconto parla davvero di questo? e tutti questi punti interrogativi servono veramente o sono qui a fare scempio di se? e ancora, il pollo è stato decapitato veramente o è stato usato un pupazzo? ma sopratutto, io che c'entro?...

9:58 AM  
Blogger hobbs said...

@pralina:...non dirmi che la conosci!...

9:59 AM  
Anonymous will (aka kiwimannaro) said...

ok, la seconda che hai detto, eccheneso io, no, no, la seconda che hai detto, la seconda che hai detto, e io allora???

1:12 PM  
Blogger Pralina said...

non di persona, ma tanti anni fa da una sua foto disegnai un suo ritratto...

2:36 PM  
Blogger hobbs said...

@pralina:...merita in effetti...

3:17 PM  
Blogger hobbs said...

@kiwimannaro:...tu? ma tu che c'entri?...

3:44 PM  
Anonymous freesia said...

va bene, va bene, sono stata io. l'ho sgozzato io il pollo. e poi.. a me importava, anche un bel po', ma è stata colpa sua. anche un po' vostra però. e non dite che c'entriamo noi e che non ve ne importa. ecco.

10:59 PM  
Anonymous w. aka k.m. said...

manfatti.

8:49 AM  
Blogger hobbs said...

@freesia:...e tu, ogni volta che ti importa sgozzi un pollo?...

@kiwimannaro:...ecco appunto...

9:47 AM  
Anonymous freesia said...

sdipende da cosa mi capita sotto mano. un pollo, una gallina, un'oca, me stessa...

11:22 PM  
Blogger hobbs said...

@freesia:..no, su di te non vale...

9:26 AM  
Anonymous Anonimo said...

ho la testa da un'altra parte scusami
:-))
bacio
charm

4:40 PM  
Blogger hobbs said...

@charm:...cose da polli...

6:08 PM  
Blogger Pralina said...

Il mio ultimo post è una storia culinario-erotica che (finisce a tette in faccia) secondo me potrebbe piacerti.

Buongiorno e un bacione!!!!

=)

11:09 AM  
Blogger filfil said...

bah, ci fosse una donna capace di tirare il collo a un pollastro...

3:15 AM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home